Tumore del pene

DIAGNOSI E STADIAZIONE

Una stadiazione corretta del tumore primitivo del pene e delle metastasi ai linfonodi regionali consente di attuare un trattamento appropriato.

Esame Obiettivo accurato

Questo esame dà informazioni su: dimensione della lesione del pene e delle superfici, localizzazione della lesione, numero di eventuali lesioni multiple, rapporti della lesione con altre strutture (sottomucosa, albuginea, uretra, corpo spongioso e corpo cavernoso).

Biopsia del pene

La biopsia del pene conferma la malattia e dà informazioni sull'istologia e sulle caratteristiche di invasività del tumore.

RMN

La risonanza magnetica nucleare è un esame di grande aiuto nell'identificare la profondità dell’infiltrazione del corpo spongioso e del corpo cavernoso in modo da consentire l’impiego della chirurgia conservativa quando è indicata.

La metodologia della stadiazione delle metastasi linfonodali e l'indicazione alla linfectomia è un tema complesso e oggetto di discussione. Non affrontiamo questo argomento in quanto siamo focalizzati sulle terapie chirurgiche penis-sparing.

Comunque, per la stadiazione e la valutazione della necessità della linfectomia inguinale è consigliabile seguire le linee guida indicate dall'EAU, Associazione Europea degli Urologi.

Contatti - chirurgo uretrale

CONTATTI

info@stenosi-uretrale.it

Cell. 344.12.06.501

Dal lunedì al venerdì
9.00 - 13.00

RICHIEDI

CONSULENZA ONLINE

Dott.ssa Elisa Berdondini - specialista urologia - patologie dell'uretra - Torino P.iva 02099720399

Cookies Policy | Privacy Policy