Anatomia dell'uretra

CHE COSA È L'URETRA

Breve introduzione sulle principali caratteristiche dell'uretra e alla terminologia chirurgica

L'apparato genitale maschile: anatomia dell'uretra

L’uretra maschile non è una struttura tubulare omogenea ma un canale costituito da diversi tratti, ognuno con una sua caratteristica strutturale e funzionale: questo presupposto spiega la differenza dei processi patologici stenosanti nei vari segmenti uretrali e le diverse implicazioni terapeutiche. Sulla base della relazione “struttura del segmento uretrale - eziopatogenesi della stenosi – terapia”, una prima distinzione va fatta tra uretra anteriore e posteriore. Questi due tratti sono a loro volta suddivisi in altri segmenti con proprie caratteristiche anatomiche-patologiche-terapeutiche [Fig.1]:

Uretra Anteriore
  • glandare
  • peniena
  • bulbare
Uretra Posteriore
  • membranosa
  • prostatica

uretra maschile

Fig. 1

L'uretra anteriore

L'uretra anteriore è un tubo che poggia sui corpi cavernosi [Fig. 2] caratterizzato dalla presenza di una parete, il corpo spongioso, sede dei processi patologici (spongiofibrosi) che causano il restringimento del lume uretrale (stenosi). Il corpo spongioso è più spesso nell’uretra bulbare e più sottile nell’uretra peniena).

corpi cavernosi del pene

Fig. 2

Nella terminologia corrente l’uretra viene rappresentata da una sezione trasversale circolare del tubo che viene divisa in due emisezioni [Fig. 3]:

  • l’emicirconferenza inferiore è la superficie ventrale o “pavimento” (corrisponde alla parte caudale del tubo considerato in una sezione sagittale);
  • l’emicirconferenza superiore è la superficie dorsale o “tetto” (corrisponde alla parte craniale del tubo considerato in una sezione sagittale; è la parte del tubo appoggiata ai corpi cavernosi).
schema sezione trsversale uretra

Fig. 3 Il corpo spongioso nell'uretra anteriore: le sezioni nei suoi due segmenti principali (bulbare e penieno)

La conoscenza di questa terminologia è fondamentale per capire la chirurgia (ad es. Uretroplastica di ampliamento dorsale o ventrale).

Il piatto uretrale

Con la definizione “piatto uretrale” si intende la doccia del canale uretrale che si presenta dopo l’apertura dell’uretra nel senso della sua lunghezza [Fig. 4]; questo termine è comunemente utilizzato per spiegare le diverse tecniche chirurgiche.

Le condizioni tissutali uretrali della doccia indirizzeranno verso una chirurgia di ampliamento del piatto (in caso di condizioni locali discrete) o verso una chirurgia di sostituzione completa (quando le condizioni locali sono molto compromesse il piatto uretrale va rimosso completamente e sostituito).

piatto uretrale

Fig. 4 Apertura ventrale dell'Uretra ed esposizione del “piatto uretrale”.

L'uretra glandare (cm 1.5)

È il segmento che attraversa il glande. La parete spongiosa si confonde con il corpo spongioso glandare [Fig. 1].

L'uretra peniena

È il segmento che attraversa il pene [Fig. 1]. La parete spongiosa è più sottile e compatta [Fig. 6].

uretra penien

Fig. 6

L'uretra bulbare

È il segmento compreso tra lo sfintere uretrale distale (uretra membranosa) e l’angolo peno-scrotale (ovvero l'inizio prossimale dell’uretra peniena) [Fig. 1]. Il corpo spongioso è abbondante, soprattutto sul versante ventrale [Fig. 5].

uretra bulbare

Fig. 5

L'uretra posteriore [Fig. 1]
uretra maschile

Fig. 1

A differenza dell’uretra anteriore, non ha la dignità anatomica di un tubo con la sua parete spongiosa ma la sua anatomia è rappresentata dalle strutture che attraversa:

  • la prostata, nell’uretra prostatica
  • lo sfintere distale, nell’uretra membranosa.

La mancanza del corpo spongioso e la differente struttura anatomica spiega la netta differenza dell’etiologia stenotica e della strategia chirurgica rispetto all’uretra anteriore.

La presenza dei due sfinteri uretrali, prossimale e distale [Fig. 7], e dei nervi dell’erezione rende la chirurgia uretrale in questo tratto particolarmente difficile e pericolosa: è necessaria una attenta valutazione diagnostica e clinica prima di avventurarsi in qualsiasi progetto terapeutico che possa modificare pesantemente la qualità della vita.

Apparato Sfinterico dell'Uretra Posteriore

Fig. 7 Apparato Sfinterico dell'Uretra Posteriore

Dott.ssa Elisa Berdondini - specialista urologia - patologie dell'uretra - Torino P.iva 02099720399

Cookies Policy | Privacy Policy