Lichen Sclerosus diagnosi

La diagnosi del Lichen Sclerosus: gli esami clinici

La diagnosi del Lichen Sclerosus si basa su:

  • Esame Obiettivo accurato
  • Biopsia cutanea
  • Uroflussometria
  • Uretrografia retrograda e minzionale
  • Uretroscopia

Esame obiettivo

mira a valutare il coinvolgimento cutaneo dei genitali, le localizzazioni cutanee extragenitali, l'eventuale restringimento del meato uretrale [Fig. 3] che possa far pensare al coinvolgimento uretrale, le lesioni sospette per tumore.

Esami diagnosi Lichen sclerosus pene

Fig. 3

Biopsia cutanea

consente di avere la conferma istologica di casi sospetti o slatentizzare casi non sospetti. A questo riguardo e anche allo scopo di avere più informazioni sulla incidenza della patologia, sarebbe consigliabile effettuare l'esame istologico di routine sui tessuti prelevati al momento di ogni circoncisione o altro intervento ricostruttivo genito-uretrale. Sarebbe inoltre opportuno coordinare la collaborazione tra chirurgo e anatomo-patologo al fine di facilitare l'identificazione istologica della patologia.

Uroflussometria

È il primo esame clinico che fa sospettare la presenza di un’ostruzione uretrale. È opportuno valutare più esami uroflussometrici effettuati in giorni diversi. Bisogna tenere presente che il flusso può essere influenzato dall’età e da patologie associate (ipertrofia prostatica benigna, ecc). Non esiste un valore limite codificato di flusso massimo sotto il quale è giustificato sospettare una stenosi uretrale; comunque, come dato di riferimento sospetto per una ostruzione urinaria, la letteratura riporta il valore di flusso massimo inferiore a 14 ml/sec.

Uretrografia retrograda e minzionale

Questo esame studia l'estensione dell'eventuale coinvolgimento uretrale [Fig. 4 A, B]. L'uretrografia è un esame difficile da effettuare nei pazienti con LS e richiede una particolare esperienza. Spesso è necessario l'utilizzo di un Kit adeguato [Fig. 5].

Uretrografia retrograda uretra sana

Fig. 4A Uretrografia retrograda nell'uretra sana

Uretrografia retrograda stenosi peniena

Fig. 4B Uretrografia retrograda in stenosi peniena da LS. Spesso si evidenziano in maniera caratteristica le ghiandole del Littrè (B)

Esami diagnosi Lichen sclerosus pene

Fig. 5

Uretroscopia

fornisce informazioni aggiuntive sullo stato del coinvolgimento delle pareti uretrali [Fig. 6].

Il LS origina dal prepuzio, e successivamente può coinvolgere il meato uretrale e l'uretra anteriore, fino a determinare una sclerotizzazione e stenosi di tutta l'uretra peno-bulbare (la cosiddetta "panurethral disease").

Uretroscopia lichen sclerosus

Fig. 6 Nel LS l'uretra è bianca, sclerotica, stenotica. Le frecce indicano il lume uretrale

Dott.ssa Elisa Berdondini - specialista urologia - patologie dell'uretra - Torino P.iva 02099720399

Cookies Policy | Privacy Policy